Gestire il rischio clinico per prevenire i conflitti

Stampa
PDF

Gestire il rischio clinico per prevenire i conflittiSbagliando si impara, anche in medicina. Perché se non si può impedire che certi errori accadano, si deve comunque cominciare a riconoscerli, ad analizzarli e a fare in modo che non si ripetano. Oppure si può partire dall'analisi dei rischi che si corrono ogni giorno in corsia, per gestirli a monte, nell'ottica di una maggiore sicurezza delle nostre azioni. Riconoscere e gestire gli errori clinici è un'esigenza sempre più pressante nella medicina attuale, dove l'ospedale si è fatto azienda e il malato contratta con il medico il percorso delle cure che dovrà affrontare. Ma la salute è una merce delicata. E al giorno d'oggi gli errori dei medici vengono portati in tribunale. Per questi motivi, è importante riflettere sull'informazione che diamo ai pazienti e sull'importanza del loro consenso consapevole. Ma anche sulla nostra capacità di prevenire le situazioni pericolose, di correggere gli errori e di fare tesoro delle esperienze nostre e degli altri. Il testo raccoglie i contributi al convegno che si è tenuto a Modena il 27 novembre 2003.

156 pagine, 12 euro

Chi decide in medicina?

Chi decide in medicina?

Chi decide in medicina?

Questo libretto è dedicato ai medici che hanno poco tempo. Quelli che, pur essendo molto occupati, ritengono che valga la pena riflettere sul cambiamento in corso nei rapporti tra professionisti sanitari e pazienti e sul modo migliore di farvi fronte. Nasce da un prolungato lavoro di formazione condotto con medici e infermieri.

Ed.Zadig-Roma, 2002.
208 pagine, 15 euro

Leggi tutto...

 

L'ultimo libro a cura delProf. Sandro Spinsanti

Medicina e letteratura

Medicina e letteraturaQuando cultura era sinonimo di conoscenze letterarie, il medico si collocava fra le persone colte. Cechov, Schnitzler e Céline, per fare qualche esempio illustre, erano medici di professione e scrittori per vocazione. Oggi, nell’epoca della tecnologia, l’incontro fra medicina e letteratura è più arduo, ma anche più fecondo: non è solo un patrimonio culturale, ma la dimensione umanistica irrinunciabile per chi si occupa della salute.

Ed. Zadig Editore, 2009.
256 pagine, 16 euro

Leggi tutto...

 

Per ordinare

Per ordinare

Per ordinare i quaderni o le riviste, potete:

  • telefonare allo 06.8175644 e rivolgersi ad Angelo Todone (cell. 3939122552)
  • inviare una e-mail a janus@zadigroma.it
  • inviare un fax allo 06.8176140

e scegliere una delle seguenti forme di pagamento:

  • versamento su C/C postale n. 38909024 intestato a Zadig srl
  • versamento su C/C bancario intestato a Zadig srl
    Banco Posta C/C 38909024  CIN X  ABI 07601  CAB 03200, IBAN IT61X0760103200000038909024
  • assegno non trasferibile intestato a Zadig srl